Corso in aula

Addetto Antincendio Rischio Elevato

Corso per Addetti Antincendio di formazione per addetti alla prevenzione incendi lotta antincendio e gestione delle emergenze, per attività a Rischio Incendio Elevato (16 ore) secondo i criteri del D.M. 10 marzo 1998, art. 7, allegato IX – punto 9.5 corso C

Corso Aggiornamento

Corso Base

Destinatari

Il corso è rivolto a quei lavoratori che sono stati designati dal Datore di Lavoro a ricoprire il ruolo di addetti incaricati delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave e immediato, presso attività a RISCHIO INCENDIO ELEVATO.

Durante il corso ci si avvarrà di supporti audiovisivi e verrà distribuita ai partecipanti documentazione tecnica inerente gli argomenti trattati

Programma didattico

I contenuti minimi del corso di formazione antincendio RISCHIO ELEVATO sono conformi a quanto previsto dal D.M. 10/03/1998, allegato IX – punto 9.5 corso C:

1) L’INCENDIO E LA PREVENZIONE INCENDI (4 ORE)

  • Principi sulla combustione e l’incendio;
  • le principali cause d’incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro;
  • le sostanze estinguenti;
  • i rischi alle persone ed all’ambiente;
  • specifiche misure di prevenzione incendi;
  • accorgimenti comportamentali per prevenire gli incendi;
  • l’importanza del controllo degli ambienti di lavoro;
  • l’importanza delle verifiche e delle manutenzioni sui presidi antincendio.

 

2) PROTEZIONE ANTINCENDIO (4 ORE)

  • Misure di protezione passiva;
  • vie di esodo, compartimentazioni, distanziamenti;
  • attrezzature ed impianti di estinzione;
  • sistemi di allarme;
  • segnaletica di sicurezza;
  • illuminazione di sicurezza.

 

3) PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO (4 ORE)

  • Procedure da adottare quando si scopre un incendio;
  • procedure da adottare in caso di allarme;
  • modalità di evacuazione;
  • modalità di chiamata dei servizi di soccorso;
  • collaborazione con i Vigili del Fuoco in caso di intervento;
  • esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali operative.

 

4) ESERCITAZIONI PRATICHE (4 ORE)

  • Presa visione e chiarimenti sulle principali attrezzature ed impianti di spegnimento;
  • presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale;
  • esercitazioni sull’uso delle attrezzature di spegnimento e di protezione individuale.

Durata

La durata del corso antincendio RISCHIO ELEVATO è di 16 ore, suddivise secondo modalità da concordare, a cui si aggiunge il tempo per la verifica di apprendimento finale. Per ottenere l’attestato al corso di formazione occorre partecipare almeno al 90% delle ore di formazione previste.

Verifica dell’apprendimento

Alla conclusione della parte teorica del corso si accederà al test di apprendimento finale degli argomenti trattati tramite domande a risposta multipla e domande Vero/Falso utilizzando i questionari messi a disposizione dai Vigili del Fuoco.

Successivamente verranno illustrate le modalità di utilizzo delle attrezzature antincendio e ciascun partecipante dovrà effettuare le esercitazioni pratiche previste, mediante l’utilizzo dei seguenti dispositivi/attrezzature:

  • Set completi di Dispositivi di Protezione Individuale (guanti, giaccone, elmetti con visiera);
  • Vasca per la prova di spegnimento;
  • Bombola a gas GPL ed accenditore;
  • Estintori portatili ad anidride carbonica da 5 Kg e polvere da 6 Kg;
  • Manichetta e lancia per la prova idranti;
  • Coperta antifiamma.

Se superate entrambe le prove, teorico e pratiche, verrà fornito l’attestato nominativo di partecipazione al corso ai sensi del D. Lgs. 81/08 e s.m.i. e del D.M. 10/03/1998.

Si ricorda che i lavoratori addetti all’emergenza antincendio Rischio Elevato dovranno successivamente effettuare le verifiche di apprendimento presso il Comando dei VVF al fine di conseguire l’idoneità tecnica di cui all’art.3 della Legge n. 609 del 28/11/96.

Aggiornamento

La periodicità degli aggiornamenti della formazione agli addetti antincendio, secondo autorevoli fonti dei VV.F. (Direzione Regionale Emilia Romagna)  è opportuno avvenga con cadenza triennale.